Tag Archives: violenza sessuale

Saluzzo: pochi mesi di comunità per abusi gravissimi

16 Apr

Il professore di Cuneo, ex seminarista, reo di violenza sessuale con abuso di autorità ai danni di due allieve minorenni, non ha scontato neanche i due anni di condanna patteggiata.

Il suo nome è Valter Giordano, 51 anni, e nei verbali racconta che già altri studenti avevano provato attrazione per lui negli anni precedenti, sia maschi che femmine”, e di aver proposto solo “giochi sessuali consenzienti”.
I periti non lo ritengono “né un pazzo né un pedofilo” e neanche – almeno – un ‘predatore’.

Eppure, imponeva giochi sessuali e “il silenzio totale” sulla faccenda, come anche elargiva voti ottimi in cambo di sesso.

valter giordano violenza abusoL’hanno condannato a due anni di carcere, ma la maggior parte li ha scontati agli arresti domiciliari per poi vedersi condonati i quattro mesi che almeno avrebbe dovuto trascorrere nelle patrie galere.

Dunque, questo è l’esempio che diamo ai giovani.

Tra l’altro, non sembra che il liceo socio-pedagogico Soleri di Saluzzo abbia annullato gli scrutini svolti con i voti manipolati dal professore ‘seduttore’, nè qualcuno si è posto il dubbio che Valter Giordano abbia potuto sminuire alunne/i poco ‘disponibili’ e comunque non attratti da lui, come anche che possa aver interferito anche durante gli esami di Stato.
Sarebbe ora che qualcuno lo facesse.

originale postato su Demata (blogger dal 2007)

Roma violenta: maxirissa in tribunale

22 Nov

Questa volta la donna violentata era rumena, sedicenne, e gli sturpatori sono italiani; il fatto accaduto nei dintorni di Roma, a Torvajanica nel 2010.

Non c’erano stati clamori di stampa nè comitati civici indignati, come accade quando gli autori del crimine sono rumeni e le vittime italiane, ma la giustizia faceva il proprio corso.

Si individuavano i responsabili, tre maggiorenni, ed, in poco più di un anno, si arrivava a sentenza.

Otto anni e mezzo per ognuno dei tre “bruti”, questa la pena,  per altro prevedibile, visto che si parla di sequestro e violenze contro una minorenne, caricata a forza in auto, imprigionata in un luogo e violata in gruppo.

Una pena giusta, a differenza di altre di cui si sente, purtroppo, raccontare, quando sono le donne a soccombere.

In altri tempi, i responsabili del grave fatto sarebbero stati messi all’indice per il “disonore” che avevano causato. Oggi, invece, accade che i familiari di due dei tre condannati, una ventina di persone, abbiano reagito con violenza alla lettura della condanna, trasformando in un’enorme rissa l’aula del tribunale di Velletri, dove si svolgeva il processo.

Da una parte polizia, carabinieri e funzionari della questura, dall’altra la tribe familiare scatenata:  si sono registrati diversi agenti feriti e medicati al pronto soccorso e 20 arresti, con l’accusa di sequestro di persona, danneggiamento, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

Italiani, brava gente …

originale postato su demata