Tag Archives: reati

Processo breve, processo ingiusto

31 Mar

L’Italia è un paese dove una causa fallimentare dura più di un decennio ed un recupero crediti, se va bene, qualche anno. Una banale lite od un contenzioso lavorativo si attestano su poco più di un quinquennio. Praticamente impossibile contestare  multe, balzelli e tributi errati od inesatti a causa delle lungaggini procedurali.

Cause civili e non penali, come quelle a cui si applicheranno le norme sul processo breve.

E’ evidente che quelle che il governo Berlusconi sta facendo approvare di tutta fretta non sono leggi utili agli italiani onesti e neanche a quelli moderatamente disonesti, ma “penalmente non rilevanti”.

Il processo breve serve solo ad evitare lo svolgimento dei processi per i politici, i funzionari e gli imprenditori coinvolti in fatti di corruzione e concussione, reati ambientali e societari, l’appropriazione indebita e le truffe, che, tra l’altro, sono fatti che si possono acclarare solo dopo un lungo monitoraggio.

Un totale di poche decine di migliaia di persone che, grazie al combinato prescrizione-processo breve, potranno restare al loro posto, continuando a compiere le nefandezze che intercettazioni e filmati comprovano, grazie ad un cavillo od una negligenza che hanno allungato i tempi del processo.

Quale governo e quale parlamento approverebbero mai una legge che  agevola chi dilapida il denaro pubblico, chi defrauda pensionati e sprovveduti o svena le aziende, chi avvelena l’ambiente od evade le tasse?

Appello per Napoli bis

22 Mag

Ripubblico questa petizione, qualunque “decent person” può sostenerla, anche modificandola: ci sono altri Darfur, vicino le case dei blogger italiani …

Ciao e grazie.

testo italiano ———————————-

Gentile Signore/Signora,

siamo preoccupati ed indignati per la realtà dell’ambiente, della
salute pubblica e della sicurezza del cibo in Napoli, che è
ESTREMAMENTE NEGATIVA.

Più di 12 anni fa, l’attuale Governatore della Regione Campania, noto come una persona onesta, fu
eletto (dapprima come Sindaco di Napoli), promettendo una rapida e
chiara soluzione per la raccolta, la discarica e il riciclaggio
dell’immondizia.
La quale già 4-5 anni fa aveva superato il limite di guardia.
Oggi, in una città di oltre 4000000 di abitanti, Lei può passeggiare in un paesaggio di cumuli di immondizia, con ratti e falò.

La gente è preoccupata, spaventata, indignata. La Camorra da un lato, la Repubblica dall’altro.
In questi anni la Camorra ha preso il controllo del business ed un mare di soldi pubblici sono stati spesi.

Nessun risultato e nessuna scusa … mentre si prevede un’estete
calda, in luoghi dove l’epatite è endemica e ci sono discariche
illegali di rifiuti tossici.

Per
una percezione generale, ricordiamo che la città di Napoli ha subito
una forte e profonda decadenza dopo l’Unione dell’Italia e l’Europa
potrebbe essere un’opportunità per la ripresa.

Allo stato attuale possiamo confidare sul Presidente Napolitano e sulla Protezione Civile, ma il Governo è, per ora, occupato in altre cose.

Chiediamo:

– l’attenzione diretta ed il monitoraggio delle Autorità Internazionali

– una Commissione di inchiesta mista (Italia ed Unione Europea) per l’area di Napoli

– la rimozione per incapacità dei funzionari coinvolti

– nuove elezioni regionali

seguono i possibili destinatari ed il testo in inglese da inviare
destinatari ———————————-

To:
cdemergencies@who.int,bpi@unesco.org,marcin.libicki@europarl.europa.eu,miroslav@ouzky.cz, satu.hassi@europarl.europa.eu
Cc:
daniel.cohn-bendit@europarl.europa.eu,herbert.boesch@europarl.europa.eu,assuncao.esteves@europarl.europa.eu,
sarah.ludford@europarl.europa.eu,max.vandenberg@europarl.europa.eu,sue.parish@tesco.net,fhusmenova@abv.bg

(sono WHO,
UNESCO, UE Committee on Petitions, Committee on the Environment, Public
Health and Food Safety, UE Conference of Presidents; Committee on
Budgetary Control;
Subcommittee on Human Rights; Committee on Civil Liberties, Justice and
Home Affairs; Committee on Development; Committee on Agriculture and
Rural Development; Committee on Regional Development; Committee on
Employment and Social Affairs)

—————-

Dear Sir/Lady,
We are worried and outraged by the environment,
public health and food safety reality in Naples (Italy), that is
EXTREMELY NEGATIVE.

More than twelwe years ago, actual Regional Governor was elected
(at first as Mayor of Naples and know as an honest man) promising a fast and clear solution for
the pull, discarge and recicling of trash.

Trash is overflowed 4-5 years ago. Today, in a town where more
than 4.000.000 people lives, You can walk in a trashball landscape,
with rats and burning trash.

People is worried, feared and outraged. Camorra on a side, the Republic on the other.

In those years Camorra got the control of this business and a lot
of “public” money was spent.
No success and no regret … and an hot summer is expected in an area
with a massive, illegal toxics discarge and where hepatitis is endemic.

As general overview, the town of Naples knows a strong and deep
decadence from the Italian Union and Europa could be an opportunity to
rise.

We can trust on President Napolitano and Civil Protection, but, at moment, Government is busy and silent.

We ask:

– health care, enviroment protection, human rights

– International Authorities direct attention / intervention

– an Italian – UE Committee of Inquiry into the Area

– lay-off for all involved officers for unability

– new Regional elections

Sincerely,
The Undersigned