Tag Archives: Miano

Primarie PD tra brogli e capibastone

26 Gen

Anni addietro, il Partito Democratico inventò le primarie italiane con il pretesto di scegliere il candidato premier dal basso.

Pretesto, per altro evidente, dato che il risultato era scontato (Prodi) e che partecipavano anche partiti e movimenti estranei al PD (Di Pietro e Bertinotti).

Nella sostanza, le primarie servivano a due scopi: fornire una dote di voti personali ad un candidato senza partito, collegarsi con altri partiti di sinistra senza modificare i rapporti egemonici ereditati dal vecchio PCI.

Che un’idea del genere avesse le gambe corte ed il naso lungo, anzi lunghissimo, doveve essere evidente, ma, come spesso accade a sinistra, così non è stato. Anzi, nonostante le anomalie verificatesi un po’ in tutta Italia alle ultime primarie, si è voluto continuare con questo metodo.

Così andando, è accaduto che i napoletani che hanno aderito alle primarie sono stati solo 44.000 in una città dove gli elettori sono 800mila, ma dove l’anno scorso, alle Regionali, il PD ha ricevuto solo 100mila voti pochi anni dopo i roboanti 70% di Bassolino.

Considerato che, tra i candidati alle primarie, non c’era un personaggio di spicco in città, 44mila votanti sembrano anche troppi ed, infatti, sembra proprio che lo siano, viste le accuse di brogli e le incongruenze statistiche.

Il PD gioca col fuoco in una città stremata dove, lo scorso anno, su  815.875 iscritti al voto i votanti erano solo 441.863 ( 54,16%)  ed il Centrosinistra raccoglieva solo 150mila voti in tutto.

Un gioco al massacro all’interno dell’ex-PCI che potrebbe vedere, se aumentasse come probabile la defezione degli elettori, i candidati Cozzolino (PD) e Mancuso (SEL) egemoni in un centrosinistra ridotto al lumicino, forse ad un risicato 20%.

Napoli, l’Italia e la Sinistra italiana non possono reggere ad una tale anomalia democratica: le Primarie vanno annullate e, se proprio servono a qualcosa, ripetute, possibilmente con candidati più cristallini.
Chissà perchè nessun partito candida Roberto Saviano a sindaco di Napoli od a parlamentare a Roma …