Tag Archives: FIFA

Chicherina, il Donbass, la Fifa ed il Mondiale negato

7 Giu

La Fifa ha vietato alla nota cantante russa Chicherina di esibirsi durante il Mondiale di calcio a causa del suo appoggio ai combattenti che nell’est dell’Ucraina sostengono le posizioni russe.

Chicherina avrebbe dovuto esibirsi in una ‘fan zone’ della Fifa, nella città di Rostov, vicino al confine ucraino, ed in passato la cantante si era ispirata ai temi della guerra nella sue canzoni e nei videoclip comparivano le milizie filorusse che resistono nel Donbass.

 

 

Alla richiesta di chiarimenti, la Fifa ha risposto: “Il calcio dovrebbe essere neutrale in materia di politica e non deve essere utilizzato da associazioni, giocatori, fan o altri individui per condividere dichiarazioni politiche”.
Strano, per Italia 90 nessuno ebbe da ridirire su Gianna Nannini ed Edoardo Bennato, noti per le loro canzoni a sfondo politico.

Forse, il problema è che Chicherina potrebbe ricordare al mondo che sul suolo europeo si combatte e scorre sangue, come al solito. Magari, sarebbe il caso di concluderla questa ‘guerra del Donbass’, così Chicherina potrà tornare ai temi più allegri e sociali che le diedero fama nel 2013 … prima della guerra.

 

Intanto, prendiamo atto che  secondo la Fifa in Ucraina non c’è una guerra in atto, che la Russia non ne è coinvolta e che non c’è alcun problema nei regolamenti a svolgere il Mondiale lì, neanche se l’Ucraina sembra negherà la trasmissione del Mondiale persino se gioca la propria squadra nazionale: per la Fifa il problema è … se canta Chicherina, allora si che è che è un guaio.

A proposito, chissà cosa ci risponderanno i russi quando andremo a rivendicare il diritto d’espressione negato dalle parti loro …

Demata

Annunci

Le frasi celebri di Blatter e la … vera partita in gioco

31 Mag

Come al solito il mondo non è mai del tutto bianco o nero. Sepp Blatter ne è la riprova, queste citazioni lo dimostrano e ci lasciano capire quale sia la vera posta in gioco.

Calcio femminile

  • “Lasciate che le donne indossino divise più femminili come fanno nella pallavolo. Potrebbero, ad esempio, avere pantaloncini aderenti.
  • “Le giocatotrici di sesso femminile sono carine, se mi è permesso dirlo, e hanno già alcune norme diverse a uomini, come giocare con una palla più leggera.
  • “Questa decisione è stata presa per creare un’estetica più femminile, quindi perché non farlo nella moda?”

Maxiscandalo delle partite di Serie A truccate 2006

  • ‘Potrei capire se partite truccate erano successe in Africa, ma non in Italia.”

Coppa del Mondo 2022 in Qatar, dove l’omosessualità è illegale

  • ‘I fan gay in Qatar dovrebbero astenersi da qualsiasi attività sessuale.”
Qatar World Cup 2022 table top football

Qatar World Cup 2022 table top football

Luis Suarez accusato di razzismo da Patrice Evra

  • “Non c’è razzismo [sul campo], ma forse c’è qualche parola o gesto non corretti. Quelli colpiti da questo dovrebbe dire ‘questo è un gioco’ e stringersi la mano.”

Congresso Fifa a Mauritius 2013 (per la prima volta una donna nel direttivo)

  • “Dite qualcosa, signore. Avete sempre chiacchierato a casa, ora potete parlare qui.”

 Calcio e religione

  • E ‘molto importante che il calcio può vedere oltre la religione, ma la FIFA non si limita a ignorare il suo impatto.
  • L’obiettivo della FIFA è quello di rendere il mondo un posto migliore attraverso il calcio.

Calcio e affari

  • Finché hai degli investitori seri che vogliono mettere i soldi nel calcio, mi congratulo. Ciò dimostra che il calcio è attraente. Quello che mi sconvolge, quello che trovo scandaloso, è quando i club accettano sciocche promesse.
  • C’è una tendenza tra i club calcio, che non necessariamente considero un ottimo esempio di solidarietà, perché ci porta a constatare che i ricchi diventano sempre più ricchi e che stanno facendo di tutto per creare un esodo dall’Africa.
  • Tocca alle associazioni nazionali e alle loro leghe  limitare l’ingresso di giocatori stranieri.
  • La fonte di ricchezza arriva da persone con poca o nessuna storia di interesse per il gioco, che sono arrivate al calcio come mezzo per servire qualche ordine del giorno nascosto.

Demata

Dieci pesos per Maradona

6 Mag

Diego Armando Maradona, nato a Lanús il 30 Ottobre 1960, è  l’argentino più famoso nel mondo, superando in fama addirittura Peron e sua moglie Evita. Ha spesso interessato le cronache per la sua trascorsa tossicodipendenza e per la sua visione politica piuttosto originale, ma nulla ha potuto intaccare il mito del suo talento calcistico e del suo carattere dominante.

Ha militato nell’Argentinos Juniors, nel Boca Juniors, nel Barcellona, nel Napoli (188 presenze ed 81 reti), nel Siviglia e nel Newell’s Old Boys.

Durante il suo soggiorno partenopeo ha sviluppato un rapporto viscerale con la cittadinanza che, un po’ in tutti gli strati sociali, ha sviluppato un rapporto viscerale col Pibe de Oro (il ragazzo d’oro). D’altra parte Maradona (e Ferlaino) sono stati gli unici che, per il vezzo di una pelota, hanno riportato Napoli ai fasti ed alla visibilità pre-unitaria.

Vanta 91 match e 34 reti con la Nazionale argentina ed ha partecipato a quattro mondiali di calcio nel 1982, 1986, 1990, 1994, andando a segno in tutte tranne nel 1990[2].

Il suo palmares annovera la vittoria di:

  • Campionato argentino con il Boca Juniors (1981)
  • Copa del Rey, Copa de Liga e Supercopa de España con il Barcellona (1983)
  • Coppa UEFA (1989), Campionato italiano (1987, 1990), Coppa Italia (1987), Supercoppaitaliana (1990) con il Napoli
  • Campionato del mondo (1986) con l’Argentina

Alla fine del 2000 è stato eletto dalla FIFA “Miglior calciatore di tutti i tempi” col 53,6% dei voti.

Oggi, in Argentina si chiede di porre la sua effige sulla banconota da 10 pesos.

La petizione è su Facebook, CLICCALA.