Archivio | Buddismo RSS feed for this section

Notizie dal Tibet

5 Apr
Padma Choling è da due mesi il nuovo governatore del Tibet, davvero "fortemente consigliato" dal Governo centrale cinese, al punto che, dopo 60 giorni, China News mette ancora in evidenza la notizia del suo insediamento.

Il nuovo governatore tibetano del Tibet cinese aveva promesso "stabilità sociale e unità nazionale", che da quelle parti significa far quello che chiede la Cina popolare; "la stabilità è di enorme importanza", aveva detto. "Siamo fermamente contrari a ogni tentativo di secessione, salvaguardare l'unificazione nazionale e la sicurezza, e mantenere l'unità tra i diversi gruppi etnici in Tibet".

Ieri, Padma Choling ha chiarito che solo il socialismo può salvare la regione e garantirne lo sviluppo, difendendo il pugno di ferro in Tibet attuato dalla Cina popolare, che ha liberato un milione di servi della gleba tibetani ed ha anche investito miliardi di dollari per lo sviluppo della regione himalayana.

Piuttosto,  la colpa dei problemi del Tibet è del Dalai Lama, leader "separatista", secondo Pechino, e vincitore del Premio Nobel per la pace, secondo noi Europei.

"La principale fonte di instabilità in Tibet è il Dalai Lama, che è anche colui che comporta disagi per lo sviluppo economico del Tibet e del progresso socio-economico", secondo quanto Padma Chöling ha dichiarato ai giornalisti a margine della riunione annuale del Parlamento.
"Ma devo dire che non sono affatto spaventato, perchè, come tutti i popoli del Tibet hanno già chiaramente compreso, solo il Partito comunista cinese e il socialismo possono salvare il Tibet e solo allora potrà sviluppare il Tibet", ha precisato in un cinese impeccabile.

Intanto, da China News apprendiamo che entro il 2015 una rete autostradale collegherà le cinque aree di maggiore interesse nel Tibet, vale a dire Lhasa City, Nagqu, Shannan, Xigaze e Nyingchi. Zhao Shijun, direttore del Dipartimento Trasporti della Regione autonoma del Tibet, ha precisato che il governo centrale ha già speso, a partire dal 2000, ben 34,4 miliardi di yuan per il miglioramento delle arterie di scorrimento veloce.

Xin_202010727092068722821

(foto China News)

Che l'atteggiamento cinese verso il Tibet stia mutando è probabile, basta vedere lo spazio "turistico" che China News offre al Tibet ed alla sua identità culturale.
Piuttosto, è ancora da dubitare che sia mutata l'ideologia comunista verso la spiritualità degli Individui, ma ci vorrà ancora tempo per comprendere se basteranno gli Yuan per convertire i Buddisti tibetani al Comunismo.

L’America dei Pionieri

21 Mar

Nel video che segue vengono mostrati i preparativi per il famoso concerto di Woodstock del 1969. Non ci sono hippies nel filmato, ma solo gente che lavora e che sogna di combinare qualcosa nella vita: una squadra di venti persone o poco più, armate di legno, trattori e qualche concetto di ingegneria.

Pionieri.


http://www.youtube.com/v/_PFCgAhZEO8&hl=it_IT&fs=1&

Quanto costerebbe la vita in Occidente se avessimo più tempo per fare le cose e vivere le nostre vite?

Quanto saremmo dipendenti dal petrolio, dagli OGM e dalla Cina, rinunciando alla marea di plastica e di stupidità con cui abbiamo riempito il nostro tempo?

Zen, una medicina per la testa che duole

17 Mar
Una ricerca dell'Università di Montreal ha dimostrato che la meditazione Zen cambia la struttura della corteccia cerebrale, al punto da rendere chi la pratica meno sensibile al dolore.

Lo studio pubblicato su Emotion, una rivista dell’American Psychological Association, ha valutato la sensibilità al dolore causato da una sorgente di calore.

Già un precedente studio aveva dimostrato che i praticanti Zen tolleravano una temperatura di ben 53 gradi sulla pelle, mentre la soglia del dolore è comunemente intorno ai 43°C.
La ricerca canadese ha confermato che anche il ritmo del respiro cala di un 20% circa, passando da circa 15 respiri nelle persone comuni a 12 per chi pratica la Via Zen.

L'equipe del professor Joshua Grant ha «scoperto una relazione tra lo spessore di alcune aree della corteccia cerebrale e la sensibilità al dolore. Chi si dedicava a questa pratica, in particolare, aveva un maggiore spessore nella corteccia cingolata anteriore dorsale e nella corteccia somatosensoriale secondaria».

Gli scienzati pensano che questa scoperta possa aiutare nella prevenzione della normale perdita di materia grigia causata dall’invecchiamento.

Io credo che la scoperta può convincere molte persone ad abbandonare una vita effimera o dannosa cercando inutilmente di sfuggire al dolore, che è parte ordinaria della nostra esistenza.

Ci sono religioni che accettano gli Uomini per quello che sono in nome di divinità onnipotenti, ce ne sono altre che chiedono agli Uomini di rendersi migliori con le proprie forze, dato che non c'è nessun Dio che garantisca per la tua salvezza.

Il Vaticano tra scandali, pedofilia e prostituzione

5 Mar

Qualche cerchio, in Vaticano, inizia a non chiudersi alla perfezione.

Dalla crisi finanziaria che incombe sul futuro, visto che la lotta ai paradisi fiscali si fa già sentire e che dal Federalismo ne verrà un nuovo Concordato, più prima che poi, che dovrà tener conto dei trattati siglati dall'Italia nell'Unione Europea.

Se questo è il futuro, va peggio il presente, tra scandali nelle Grandi Opere (inclusi i viaggi del Papa), coristi coinvolti nella prostituzione e, dulcis in fundo, i pedofili nel coro (ci risiamo) di
Georg Ratzinger, il fratello del Papa Re.

Come non restare stupiti da Karol Woytila, Papa "santo subito", di cui si viene a sapere che si flagellava e puniva quasi quotidianamente, quando ben sappiamo a cosa  la Scienza riconduce questo genere di comportamenti?

Certo per i Cardinali romani, di oggi e di ieri, e per i loro familiari, è più allarmante ed imbarazzante il flop della presentazione delle liste del PdL a Roma, che escluderebbe tanti loro "gentiluomini" dalla competizione elettoralex.

Oggi, purtroppo per la Corte del Papa Re, non siamo più alle Guanterigie e neanche
all'Editto di Costantino; oggi,
il mondo e il denaro hanno gli occhi a mandorla od indossano un turbante, mentre gli Occidentali stanno ritornando a chiamarsi Barbari.

Il Taoismo ed il Buddismo esistono da molto più tempo della Chiesa di Roma e resistono nonostante le persecuzioni e senza avere potere, finanza, organizzazione; il Confucianesimo , viceversa, si fece parte di un Impero e la Storia l'ha cancellato.

"Non si può servire Dio ed anche Mammona (ndr. il Potere finanziario)". (Gesù, in Mt 6,24 e Lc 16,13)

Il Dalai Lama raccontato da Robert Thurman, il padre di Uma

2 Mar

Barack Obama, incontrando il Dalai Lama lo scorso 18 febbraio nonostante il veto cinese, esprimeva un «forte sostegno per la protezione della identità
religiosa, culturale e linguistica del Tibet e per la protezione dei
diritti umani per in tibetani in Cina».

Avrete notato che non se ne è parlato molto del Tibet, dopo i morti di un paio di anni fa, nè sui media ufficiali nè sui blog, e così vi segnalo un articolo di Miriam Tola per La Repubblica di un anno fa, dove intevistava Robert Thurman, professore di studi buddhisti alla Columbia
University e traduttore di testi antichi, nonchè padre della divina
Uma, attrice resa famosa dai registi George Romero e Quentin Tarantino, e soprattutto amico da oltre 40 anni di Tenzin Gyatso, il quattordicesimo
Dalai Lama.

0804thurmans

(foto da gothamist.com)


"Buddha era un attivista, veniva da una classe di guerrieri, sarebbe
potuto
diventare un condottiero, eppure scelse di cambiare la società" e non coincide con "lo stereotipo del buddhista che si distacca del mondo, che incrocia le
gambe nella posizione del loto e sceglie di non vedere e non sentire".

"Il Dalai Lama dice alla Cina: i tibetani sono un popolo con una cultura
e un linguaggio diversi. Riconoscetelo, lasciateci in pace, lasciateci
avere un governo e un parlamento autonomi. Fatela finita con arresti e
violenza e sarete liberi di dire che il Tibet è vostro. Combattiamo una battaglia non
violenta per la libertà contro una potenza imperialista. Solo Gandhi è
riuscito in tale impresa. Con una differenza: guidava 300 milioni di
indiani contro un pugno di inglesi. Il Dalai Lama e sei milioni di
tibetani fronteggiano uno degli eserciti più potenti del mondo usando la
pace per ottenere la pace. Il prossimo Buddha potrebbe
nascere fuori dal Tibet, in un Paese fuori dal controllo cinese".

"L'unica
nostra arma è la pazienza.
La
causa tibetana non morirà certo con il Dalai Lama".

Non morirà di certo e ne sentiremo ancora parlare.

L’italica corruzione e lo spirito della Verità

21 Feb

Non
si cambia la mentalità della gente con un decreto legge: ci vogliono
anni di riforme serie e di politica stabile. Per far regredire la corruttela, poi, ci vuole un nesso comune, un motivo aggregante, un sentire trasversale.

Non
vedo molto di tutto questo in casa nostra
… e se non fermiamo lo spreco ed il degrado, andiamo a finire come la Grecia.

Altro che populismo ed altro che consociativismo, come ci si avvia stancamente per le Regionali.

Ci vorrebbe Shango il Dio del Tuono Primordiale, quello del Big Bang.

Proprio come il lampo che mostra il paesaggio indistinguibile, ha la capacità di mostrare la verità altrettanto rapidamente. Parla solo una volta e costituisce la prova del fuoco. Shango è grande come il suo grido ed ha la capacità di spostare persone e cose con le sue parole.

Lo spirito di Shango sorge per affrontare e rispondere alle grandi sfide. E’ simbolo di coraggio.

Anche la Verità può ferire come un fuoco.


http://player.youku.com/player.php/sid/XMTA3MTA4MzYw/v.swf

La Jihad contro la New Age alla German Bakery di Poona

14 Feb

Una bomba è esplosa in un piccolo spaccio e ristorante, The German Bakery,  in India a Poona, la città famosa perchè sede dell'Ashram di Osho Rajneesh.

La German Bakery era un luogo di ritrovo amato dai viaggiatori, spesso occidentali, diretti al luogo di preghiera e contemplazione.

GermanBakery

(foto da http://www.satrakshita.be)

Milioni di persone nel mondo seguono gli insegnamenti di Osho Rajneesh (clicca qui per visitare il sito del più grande centro di Osho in Italia),
una delle grandi figure del Novecento e che, come Gandhi e Luther King,
morì tragicamente a causa del suo impegno per l'Umanità.

Bhagwan Shree Rajneesh assunse il nome di Osho poco prima della morte come segno di compimento della sua ricerca individuale di una Via induista allo Zen.

Osho2

L'attentato è stato attribuito ai terroristi islamici finanziati dalla Jihad internazionale e a tal proposito MJ
Akbar, redattore del settimanale indiano Sunday Guardian ha dichiarato ad
Al Jazeera che "il governo indiano vuole una prova credibile che il
governo del Pakistan stia effettivamente agendo contro i terroristi".

E'
la prima volta che l'integralismo islamico colpisce un centro, quello
dei cosiddetti Arancioni, che diffonde una religione della Nuova Era.
Nell'attentato si contano una cinquantina di ferita ed almeno 9 morti, tra cui un'italiana, Nadia Macerini di 37 anni, una sanyassi (tr. "fedele") dell’Osho's Ashram.

Da ieri anche la New Age ha il suo martire e la Jihad è sempre più sola: alla German Bakery gli Occidentali non erano cristiani, non erano ebrei e non erano consumisti.

Carne halal o kosher? … ma come si macella un bovino da cristiani?

11 Feb

In Italia imperversa la polemica delle Coop che vendono carne halal, macellata alla maniera islamica senza (a quanto pare) lo stordimento dell'animale.

Fatta salva la salutare idea di non mangiare troppe carni, la Rete è diventata un imperversare di difensori dei diritti degli animali dell'ultimora e di "accusatori" della "barbarie islamica".

Prima di tacciare gli altri di barbarie, cosa che  finora ha evitato  di fare l'Ente Nazionale Protezione Animali presieduto dalla brava Carla Rocchi (ex deputato Verdi-Ulivo e sottosegretario all'Istruzione con Luigi Berlinguer), proviamo a capire su che sponda stiamo e, soprattutto, i n cosa sarebbe più civile la nostra macellazione.

I quattro sistemi possibili per rendere incosciente l'animale destinato alla macellazione sono:

  1. Pistola elettrica;
  2. Commozione cerebrale;
  3. Elettronarcosi;
  4. Esposizione al biossido di carbonio.

Il sistema più sicuro e più usato oggi è l’elettronarcosi:
l’applicazione di corrente elettrica all'animale provoca la scomparsa
totale della sensibilità, abolizione della coscienza, perdita dei
riflessi, ma permanenza di respirazione e circolazione sanguigna.

La
perdita di sensibilità deve essere totale e durare fino alla morte
dell’animale.

Una volta stordito, l'animale viene appeso per le zampe
posteriori e preparato per le fasi successive di macellazione: vengono recisi i grandi vasi sanguigni del collo (l'arteria carotide o
la vena giugulare) o del petto (tronco carotidale e vena cava
anteriore) per permettere il completo dissanguamento dell'animale ancora vivo,
condizione indispensabile alla successiva buona conservazione della
carne.

Morto l'animale, si staccano con una sega la testa all'altezza della prima vertebra e le estremità
(zampe e coda), poi, facendo attenzione a non tagliare gli organi interni e
in particolare la cistifellea, si incide la pelle del ventre
verticalmente dal collo fino al perineo, che viene aggirato con una
incisione circolare.

Incisioni simili si fanno lungo l'interno delle
zampe fino a congiungerle con l'incisione ventrale. A questo punto la
carcassa viene scuoiata (distacco del mantello) ed eviscerata
(si tolgono le interiora, che vengono sottoposte ad esame da un
veterinario che certifica lo stato di salute dell'animale e l'idoneità
al consumo alimentare).

Successivamente la carcassa viene tagliata a metà longitudinalmente
con una sega lungo la spina dorsale, ricavandone due pezzi detti mezzene, che, con un successivo taglio in due, all'altezza della sesta o settima costola,  sono poi divisi in due quarti
anteriori e due quarti posteriori.

Il testo che avete letto è tratto grosso modo da Wikipedia, dovrebbe rispondere a vero e, spero, vi faccia riflettere.

Tra l'altro, un terzo delle emissioni di gas serra arriva dagli allevamenti …

Il video che segue non è consigliato ai bambini ed alle persone sensibili.

flowplayer ("player", "http://www.tvanimalista.info/site_media/flowplayer/flowplayer.swf",
{
clip: {
url: 'http://media.tvanimalista.info/video/macellazione-bovini.flv',
provider: 'lighttpd'
},
plugins: { lighttpd: { url: 'flowplayer.pseudostreaming.swf' } }
}
);

Figli di divorziati, figli di un Dio minore

8 Feb

Benedetto XVI, anche quando era un "semplice" cardinale, ebbe ad occuparsi della pedofilia, in particolare in USA, e, bisogna dirlo, si attivò con un'intransigenza encomiabile, specie se si tiene conto della sostanziale impunità di cui avevano goduto per un trentennio "certi" religiosi.Oggi, Papa Ratzinger ritorna sull'argomento e non fa mancare i suoi strali.

«La Chiesa non manca e non mancherà di deplorare e di condannare i suoi
membri che purtroppo, in diversi casi, agendo in contrasto con questo
impegno, hanno violato i diritti dei minori».
«Le dure parole di Gesù contro chi scandalizza uno di questi piccoli impegnano tutti a non abbassare mai il livello di tale rispetto e
amore».

Tutto bene? Mica tanto …

Dopo un esordio così austero e condivisibile, il Santo Padre ha rivolto la sua condanna verso i genitori divorziati e, chiaramente, quelli omosessuali, quasi come se fossero da mettersi sullo stesso piano dei pedofili …

«La famiglia, fondata sul matrimonio tra un uomo e una donna è l’aiuto
più grande che si possa offrire ai bambini. Essi … hanno bisogno
di abitare, crescere e vivere insieme con ambedue i genitori».

«E' importante, quindi, che si faccia tutto il possibile per far
crescere i bambini in una famiglia unita e stabile». «Un ambiente familiare non sereno, la divisione della coppia
dei genitori e, in particolare, la separazione con il divorzio non sono
senza conseguenze per i bambini».

La Stampa, da cui sono tratti gli stralci del discorso papale, riporta anche dell'imminente pubblicazione di "un
«vademecum» per la preparazione del matrimonio, … un
itinerario per la formazione e la risposta alla vocazione coniugale che
comprende, come prima tappa, una «preparazione remota» rivolta ai
bambini, agli adolescenti e ai giovani e «coinvolge la famiglia, la
parrocchia e la scuola, luoghi nei quali si viene educati a comprendere
la vita come vocazione all’amore, che si specifica, poi, nelle modalità
del matrimonio e della verginità per il Regno dei Cieli».

Eh già, ci mancava tanto la verginità, bisogna proprio dirlo …

Shoa! E gli altri chi li ricorda?

27 Gen

Oggi è il giorno della Shoa, il giorno della Catastrofe in Yddish.

In quella tragedia morirono quasi 6 milioni di Ebrei, ma le vittime dei Nazisti furono il doppio o il triplo e vorrei ricordare tutte le vittime e, anche se non credo sarà mai possibile contarle e riconoscerle, voglio farne qui un breve elenco.

Ad esempio, i 1.128 Ebrei tedeschi imbarcati sul transatlantico St. Louis che venne respinto dalle autorità portuali perchè la quota di immigrazione dalla Germania era stata superata. Gran parte dei profughi venne poi catturata dai Nazisti e morì nei campi di concentramento.

Oppure, i 500mila Sinti e Rom che trovarono la morte mescolati agli Ebrei nei campi di concentramento e nella rivolta di Varsavia.

I cinque/sette milioni di prigionieri polacchi, slavi o sovietici fucilati o lasciati morire di stenti.

Almeno un milione di dissidenti politici e massoni che morirono atrocemente durante le prime fasi di ascesa del nazismo.

I circa 200.000 disabili sottoposti ad "eutanasia" fino al 1941 …

Gli Ebrei furono le vittime finali di un Olocausto che falciò milioni di vite. Solo un terzo o la metà erano figli di Israele.  E gli altri chi li ricorda?