Azione: nasce il nuovo Centrodestra

29 Lug

Da oggi Mariastella Gelmini e Mara Carfagna entrano nella segreteria di Azione, il partito fondato da Carlo Calenda in una prospettiva social-liberale.

Fino ad oggi c’eravamo chiesti dove fosse il ‘sociale’ nelle proposte di Azione, se si dimenticano anziani, invalidi, disoccupati, casalinghe, giovani, poveri eccetera, ma da oggi c’è anche da chiedersi cosa c’è di “liberale” in Azione e nella sua segreteria.

Infatti, tra le varie:

  • per Mariastella Gelmini, il crocefisso nelle aule scolastiche è un “simbolo irrinunciabile” oppure che “nessuno si sogni di liberalizzare gli spinelli”
  • per Mara Carfagna,  il crocefisso nelle aule scolastiche “testimonia dei valori condivisi dall’intera società italiana” oppure che le coppie omossessuali sono “costituzionalmente sterili” e che “per volersi bene il requisito fondamentale è poter procreare”.

Intanto, mentre +Europa e le varie formazioni liberali vanno a metabolizzare … lo shock, vale la pena di ricordare che

  • buona parte dei segretari regionali di Azione sono consiglieri locali eletti nel Partito Democratico
  • Azione ha approvato senza battere ciglio i bilanci dell’esercizio Raggi
  • Calenda ha sostenuto la candidatura di Giovanni Caudo di Roma Futura a presidente della Commissione Pnrr comunale e di Virginia Raggi del M5S a presidente della Commissione Expo

A proposito, Azione fa parte di Renew Europe che raccoglie le formazioni di liberali storicamente opposte a quelle socialiste o cristiano-populiste.

Dunque, con Azione nasce il nuovo Centrodestra italiano, un po’ liberale, un po’ sociale e comunque cristiano, cioè ‘repubblicano’ in USA, ‘conservatore’ in UK e ‘democratico’ in Francia.

Demata

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: