Sondaggi a confronto

21 Feb

Iniziamo col dire che il livello di informazione in Italia è tale che ben due italiani su cinque non sanno che in primavera ci saranno i referendum e solo uno su trenta dichiara di conoscerne i contenuti solo superficialmente. (Sondaggio Tecnè 14-02-2017)

Oppure che ben due italiani su tre vogliono un “uomo forte per governare l’Italia”, ma dove trovarlo se pressoché tutti (86%) diffidano della Politica che ha aumentato o, comunque, lasciato inalterati i propri privilegi. (Sondaggio Piepoli 1-02-2017)

O, ancora, che la maggioranza (54%) degli italiani vuole votare subito, ma anche che (49%) … vuole votare con una legge elettorale diversa da quella vigente, cioè da farsi. (Sondaggio Piepoli 1-02-2017)

Due italiani su cinque ritengono che l’Italia dovrebbe uscire dall’Euro per consentirci maggiore libertà nelle nostre decisioni economiche (Sondaggio Eumetra 1-02-2017), cioè di svalutare la Lira, ma forse questo non gliel’hanno detto.

E c’è un italiano su sette che è convinto che un bambino figlio di stranieri non dovrebbe avere automaticamente la cittadinanza italiana, neanche a 18 anni, e non si accorge che il resto del Paese non è d’accordo con lui. (Sondaggio Eumetra 15-02-2017)

In un quadro simile di disinformazione e di insoddisfazione, non deve meravigliare se – andando al voto – per EMG (13/02/2017) quasi due italiani su tre (56,6%) sono indecisi o astensionisti e Index Research (15/02/2017) conferma al 54,1%.

CDx – Dunque, stando agli stessi sondaggi, non dovremo stupirci se Silvio Berlusconi ed il suo partito ‘personale’ prenderà meno voti di Salvini. Oppure che, con uno sbarramento al 4%, NCD sparisca dal Parlamento.
Altro che Centrodestra … uniti rischierebbero di affondarsi l’un l’altro ancor più di oggi.

M5S – Quanto ai Cinque Stelle i Sondaggi EMG e Index Research li danno tra il 28,2 e il 28,7%. Sembrano vincenti, ma – come abbiamo visto – tutto va rapportato su una base di voti non espressi superiore al 50% dell’elettorato.
Mancano all’appello circa due milioni di elettori che nel 2013 scelsero i Cinque Stelle.
Nel 2013, raccolsero il 25,55% su una base di 25% astenuti, cioè 8.797.902 voti, e questo significa che l’attuale circa 28,5% equivale ad un effettivo 14,25% degli elettori, cioè soli 6.620.203 voti.

CSx – E, andando al Partito Democratico, Euromedia Research (11/02/2017) conferma che almeno due elettori PD su cinque non vedono in Matteo Renzi il loro leader e, probabilmente, che il voto di uno su tre andrà disperso, in caso di scissione.
Dopo Renzi, il Diluvio: in un modo o nell’altro sarà così. Il mondo dei professionisti del volontariato e dello spoil system ne prenda atto.

Dunque, se non si porta a votare almeno quel 15-20% di indecisi, i vincitori delle prossime elezioni saranno gli astenuti e la derivante instabilità.

La riprova arriva dal sondaggio Index Research per “Piazza Pulita” (15/02/2017) che disconferma i grandi temi ‘populisti’ – tasse, sicurezza, occupazione – sventolati dai vari Renzi, Salvini, Grillo, Berlusconi, Meloni e la solita filiera dei loro clientes.

L’insoddisfazione degli italiani punta altrove, verso la Giustizia (63%) ed i contenziosi che coinvolgono le amministrazioni pubbliche, come verso la Sanità (57%), se persino le onlus appoggiano la dereguation localistica, i Trasporti pubblici (55%), se sono privati ma anche pubblici, e le Scuole (49%), se poi le Università denunciano l’analfabetismo delle matricole.

Sarebbe ora – dunque – che i Politici iniziassero a parlare di Giustizia, Servizi, Istruzione e Sanità, se non vogliamo l’instabilità e l’ingovernabilità, mentre la maggioranza degli italiani non concede al Parlamento di governare in proprio nome.

Ma per questo serve personale politico diverso dagli urlatori e dai portaborse, di cui si sono rinfoltiti i partiti e i movimenti finora. In alternativa, finiremo nelle mani di un ‘uomo forte’ che forte non è, come propende il 76% degli under34.

Demata

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: