Sanità: le colpe delle associazioni e dei sindacati

13 Gen

Il caso dei malati curati in terra a Nola fa sorgere spontanee delle domande.
Ad esempio, come fa un dirigente medico a garantire efficienza per i malati e come fa a richiedere il necessario alla Regione, se non conosce a menadito la norma sui rimborsi SSN ed il “prezzario” allegato?

Bella domanda eh? Ce ne sono di peggiori …

Come si fa a gestire le ‘nuove’ malattie se – ad esempio – tutto quello che si è imparato è ‘il fegato’, quello dell’Empirismo ottocentesco, ma non il Citocromo CYP450 che ne è la ‘centralina’?
Peggio, come si fa a gestire le ‘nuove’ malattie, se sindacati e associazioni difendono a spada tratta ospedali obsoleti e unità operative antiquate?

E perchè nei monitoraggi non viene, innanzitutto, verificato che nei siti di cura vi sia affisso bene in vista il contratto di lavoro del personale sanitario, il corrispettivo disciplinare, l’elenco delle prestazioni offerte, i corrispettivi costi ripartiti tra regione, Stato e utenti, le modalità di reclamo e di verifica?

Andando all’origine del problema, come si fa a garantire la terzietà delle Università, se le Facoltà mediche la fanno da padrone, superfetando per personale, risorse, appalti ed entrature?

Dulcis in fundo, perchè mai chi viene eletto con l’appoggio delle lobby sanitarie (medici, sindacati e terzo settore)  dovrebbe, poi, ricordarsi delle altre categorie professionali e, soprattutto, dei cittadini malati ?

Come fidarci delle associazioni (o dei sindacati) se non rivendicano costantemente l’esigenza di informare i medici che ‘scienza e coscienza’ non hanno NULLA a che vedere con opinioni o religioni, bensì richiedono un’ETICA fondata sul metodo, ergo su protocolli certi e terapeuti in rete?

E, soprattutto, chi riuscirà mai a far capire ai nostri sindacati ed a certi partiti che il malati son tutti DIVERSI, mica tutti uguali … mica dei numeri.

Demata

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: