METTIAMO UN PUNTO SUI TERREMOTI

26 Ott

Qualcuno ricorderà  che all’epoca dei terremoti in Friuli e in Campania venne dettagliatamente spiegato dalla nostra RAI che la pressione del continente africano su Mediterraneo va a comprimere la penisola italiana.
Qualcuno, forse, ricorderà anche che alcuni terremoti irano-turchi sono stati spiegati in base alla stessa dinamica, essendo la regione una ‘cerniera’ tra diversi blocchi continentali.

Dunque, sapevamo da decenni che fosse a rischio il fronte appenninico che va dall’Emilia, passando per la Toscana, le Marche, l’Abruzzo, il Lazio, fino alle propaggini del  Molise e della Campania.

Infatti, abbiamo avuto tremori disastrosi in Umbria, in Emilia, in Abruzzo, nelle Marche, nel Lazio.
Quello che non sappiamo è se poi questa sia ‘cosa buona’ dato che almeno evitiamo un singolo forte terremoto o sia ‘cosa cattiva’ perchè l’estendersi di una faglia può generare un singolo forte terremoto.

Quello che non va davvero è l’informazione mediatica, che tratta un fatto epocale e scientificamente monitorato, come fossero tutti fenomeni locali frutto di eventi poco ponderabili.

Vorremmo solo sapere se questo grave gap informativo è dovuto al terrore di dover applicare leggi e spender quattrini per bonificare la politica e la pubblica amministrazione e rendere antisismica l’Italia.
Oppure, molto più drammaticamente, il livello culturale degli Italiani è talmente decaduto da rendere ‘troppo colte’ persino alla middle class le trasmissioni che – negli anni 70 ed 80 – erano largamente comprese dalla worker class.

Intanto, a Norcia, scienza e tecnica dimostrano che l’edilizia antisismica fa la differenza … e che le scosse non sono esattamente ‘gravissime e fortissime’ come la ‘tv spazzatura’ propaganda.

Demata

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: