Sakineh, l’ostaggio di Ahmadi Nejad

14 Nov

In Iran, la corte islamica si accinge a lapidare l'uxoricida Sakineh, tra proteste internazionali vistose, ma spesso più istituzionali che popolari. Un evento che se dovesse verificarsi, vede il mondo prepararsi ad assistervi a reti unificate, in attesa che filtri almeno un filmatino fatto col cellulare come per l'impiccagione di Saddam.

La scarsità di proteste popolari è certamente un pessimo sintomo riguardo l'effetto "festa, farina e forca", che la televisione sempre più induce, ed è un pessimo segnale che mandiamo in Iran, dove sono sempre più le persone che trovano intollerabile e/o ridicolo il regime del presidente Mahmoud Ahmadinejad.

Un uomo che il popolo chiama Ahmadi Nejad, ovvero "signor Nessuno Fortunello", oggetto di una satira interna continua e pungente. Un dittatore piccolo piccolo (ce ne sono di "grandi"?) che sta usando l'atrocità della morte per lapidazione di Sakineh per terrorizzare l'opposizione interna e per blandire i reclami internazionali.


http://www.youtube.com/v/RdZKF8bDu6s?fs=1
 

Intanto, mentre gli iraniani continuano a contrapporre l'intelligenza e la non-violenza agli abusi ed alla repressione, proseguono in Iran le gravi violazioni dei diritti civili e religiosi che tutti ormai conosciamo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: