I manganelli di Maroni, i napoletani e l’Italia

21 Ott

"C’è rammarico per il fatto che temi che altri soggetti sono chiamati a risolvere trovino in un ruolo di supplenza le forze di polizia", ha detto il capo della polizia, Antonio Manganelli, commentando gli scontri di questa notte" a Terzigno.

In linguaggio corrente, significa "il problema è politico, c'è una legge inapplicabile, parlamento e governo non intervengono ed a noi tocca manganellare".

"Noi non siamo certo nemici di chi manifesta, facciamo il nostro lavoro – ha continuato Manganelli – noi continuiamo a fare quello che siamo chiamati a fare: lì si deve sversare e lo consentiremo anche se questo costa l’uso della forza".

Traduzione. Bella idea quella dei siti militari: non solo consente un uso quasi illimitato della forza, ma addirittura ci obbliga ad usarla,andando a creare una spirale viziosa.

"Raccolgo però – ha sottolineato – il rammarico dei miei uomini che tutte le sere fanno una battaglia. Dispiace che questo sia diventato un problema di polizia e che un’area geografica consolidi sentimenti di ostilità verso le forze dell’ordine, ma noi non siamo certo nemici di chi manifesta". (Il Giornale)

Traduzione. Attenti che, da queste parti, la gente è inferocita ed inizia a tirare una brutta aria per bandiere e divise.

Brutto mestiere quello del tutore dell'ordine: devi obbedire anche quando riconosci in chi hai davanti un tuo fratello.



http://www.youtube.com/v/bedvtRoqurw?fs=1&hl=it_IT
 

Terzigno e Boscoreale non sono Pianura, quartiere abusivo ed orribile, sono due località amene sulle prime falde del Vesuvio ricche di vigneti. Terzigno e Boscoreale raccolgono circa 350mila residenti e diventerebbero delle città morte se arrivasse il più grande sversatoio d'Europa.

Nel caso in cui il governo decidesse di ignorare i suggerimenti dei suoi uomini più fedeli, è difficile che dei ministri che partecipano alle adunanze della Lega, dove puntualmente si inneggia alla distruzione di Napoli, possano essere ancora a lungo percepiti come rassicuranti da 6-7 milioni di italiani nati in Campania.

… neanche a farlo apposta, una delle più note canzoni leghiste canta di un Vesuvio che eruttando seppellirà Napoli di immondizia e qualcuno potrebbe convincersi che dai cori si sia passati ai fatti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: