I box di Cesare erano degli orti

4 Mag

La Stampa on line di oggi pubblica un post di Gianna Volpi, una blogger di cui apprezzo la verve e … la grande capacità trasformare un seme di sesamo di discutibile provenienza in un reperto storico di inoppugnabile verità. Una dote alla quale tutti i Romani vengono precocemente addestrati, quando si tratta di vantare una qualunque primazia.

Il post si intitola "Box auto dove Cesare incontrava Cleopatra" e racconta di un presunto sfascio urbanistico causato dal Comune di Roma, che consiste nella creazione di un parcheggio ed una struttura commerciale leggera di fronte al congestionatissimo snodo ferro-tramviario di Trastevere. Al di là della necessità di attrezzare uno dei rari snodi di mobilità che Roma si ritrova, ci sono diversi aspetti della storia raccontata nel post che, conoscendo bene i luoghi, mi sconcertano.

Innanzitutto, il titolo "dove Cesare incontrava Cleopatra" che è accattivante, ma dimentica che Cleopatra stava tranquillamente altrove, che lì al massimo coltivavano l'insalata (pomodori e fagioli sono mesoamericani) e che, soprattutto, Caesaris sta per uno dei tantissimi imperatori che si sono susseguiti in oltre 300 anni. Tra l'altro è la Sovraintendenza ai Beni Monumentali che ha declassato il sito e credo che sia davvero molto rigorosa.

Niente Cesare a Trastevere, è ufficiale.

Ovviamente, sono due anni almeno che si sente raccontare tra i pendolari degli agognati garage e della risistemazione del piazzale, come è evidente che esiste una concessione comunale ed un avviso di avvio lavori. Niente "top secret", come leggiamo sul post.

In secondo luogo, la storia del quartiere. Il lotto che va da Viale Trastevere fino a Porta Portese è in gran parte edilizia pubblica di pregio, destinata ai dipendenti o ad uffici, di cui l'erario si è in buona parte liberato cedendolo agli affittuari a buon prezzo o destinandolo a sedi di enti et similia. La scarsezza di parcheggi e di esercizi pubblici a livello stradale indica che era, all'origine, destinato ad uffici. Ed, infatti, così si sta gradualmente evolvendo il quartiere, visto che è servito da 4 linee di metro FM1, 4 di tram e non so quante di autobus.

A proposito, mentre la relazione tra Cesare (Giulio) e Cleopatra somigliò ad un trattato politico e durò giusto il tempo di generare e partorire un erede, fu Marcantonio a sedurre Cleopatra e questa si suicidò per non diventare concubina di Cesare (Ottaviano). Ah, la Storia …

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: