Parlare di futuro

30 Gen

Berlusconi sarà stato indagato per, sparo una cifra, oltre 300 reati pervenendo ad una sola condanna dal giudice Casson 25 anni fa.
Essendo escluso che Silvio sia il “Capo dei Capi” (non ve ne è traccia o ipotesi in nessuna delle numerose indagini) restano delle riflessioni d’obbligo.
O l’abbiamo perseguitato o non sappiamo chiudere i processi o non sappiamo fare le leggi: 300 e passa buchi nell’acqua non sono irrilevanti.

La Destra è composta da persone serie e laboriose (come dicono loro) o da ladroni ed accaparratori (come dicono gli altri)?
La Sinistra è composta da individui più evoluti e sensibili (come dicono loro) o da intellettuali utopisti e gruppi di violenti invidiosi del successo altrui (come dicono gli altri) ?
I preti vogliono il bene e la gioia dell’Umanità o (come dicono loro) o sono un’organizzazione pericolosissima finalizzata al controllo delle coscienze (come dicono gli altri)?

Ancora più “giustizialismo”?
Un terzo delle aziende fermate per la 626, un quinto dei commercianti chiusi per evasione fiscale, un paio di isole minori requisite per l’emergenza carceri causata dall’arresto degli oltre 50mila camorristi napoletani, degli 10000 picciotti calabresi.
Decine di migliaia  di collusi, corrotti, semplici cittadini che hanno “comprato il posto” od ottenuto qualcosa senza averne il diritto.

Delirio.

A 30 anni di distanza dalla morte di Moro (come mette in evidenza il recente libro di Bianconi) restano tre buchi: la questione “Gradoli”, chi c’era a Via Fani, l’indagine brigatista che accusava Pinelli per la strage di Piazza Fontana. Aggiungiamo la stazione di Bologna (con una sentenza molto discussa)  e le bombe sui treni (dove c’è l’ombra del crimine organizzato).
Come sarebbero le opinioni di tanti di noi se le verità di allora fossero state altre e più veritiere?

Berlusconi “imprenditore” ha oltre 70 anni e le TV sono nate quasi 30 fa: il processo “industriale” è inevitabilmente finito, ormai la parola passa alla Storia, quella la scriveranno tra 50 anni.

2 Risposte to “Parlare di futuro”

  1. luigi gennaio 30, 2008 a 9:06 pm #

    Faccio sommessamente notare che l’on. berlusconi è uscito dalla vicende giudiziarie solo in seguito a leggi approvate dalla sua maggioranza elaborate dai suoi avvocati. Mai assolto, ha goduto di prescrizioni graziosamente giunte a seguito di concessiome di attenuanti generiche in numero di 7: record mondiale!
    E, sia detto senza polemica, credo che alcuni accadimenti vadano guardati non con l’occhio dell’appartenenza ma con serena tranquillità. D’altronde, parlare di giustizialismo in un paese dove non si fanno processi se non a porta a porta e dove l’illegalità regna sovrana, mi sembra francamente inappropriato.
    luigi

  2. demata gennaio 31, 2008 a 7:33 am #

    Certamente Luigi.
    Ma se vogliamo la Terza Repubblica dobbiamo fare tutti un passo in avanti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: