Le prostitute invisibili

17 Mag

Riguardo la prostituzione in Italia, poco tempo fa ho “passato” questa riflessione ad amici, vedete un pò se vi ci ritrovate.
Credo che tutti vogliano che queste persone abbiano un posto decente dove andare, la libertà di “cambiare lavoro” se lo vogliono e la possibilità di sentirsi parte della società in cui vivono, nonostante quello che fanno, che non è certamente una bella cosa per la loro stessa dignità.

Il nodo cruciale del problema è la ri-apertura delle “case chiuse”.
Ve lo immaginate l’appartamento di fronte al vostro trasformato in un “via vai” oppure il tot palazzo in centro riportato al suo “storico” utilizzo ?
C’è uno stupendo film di Totò e Peppino, che acquistano e vanno a vivere con famiglia in un ex “casa chiusa”, che rende “all’incontrario” l’idea del problema.

Ma le cose non possono andare avanti così. Queste donne (tante) e questi uomini (di meno) sono continuamente esposti alla criminalità organizzata, alle riduzioni in schiavitù, alla violazione delle leggi, a malattie e sopraffazione. E non pagano, anche volendo, le tasse.

Esiste una soluzione di vecchia data, che può essere reistituita con strumenti moderni e civili.
Diamo la possibilità ai diversi Comuni di regolamentare, creiamo la possibilità, per chi si prostituisce, di iscriversi ad un semplice “Albo”, con autorizzazione a svolgere la “professione” a determinate condizioni, senza oscenità in pubblico, ad esempio, o solo in certi luoghi.
Aggiungiamo un obbligo/diritto ad un’assistenza sanitaria specifica, l’estensione dei doveri fiscali e dei diritti previdenziali. Per le straniere si può prevedere un permesso temporaneo e limitato, che, regolarizzando, consente di conoscere fenomeni e reati, di controllare patologie, di limitare la permanenza nel Paese a questo tipo di “professionisti”.
Naturalmente con sanzioni pecuniarie e pene severe per chiunque “non autorizzato” e per gli “sfruttatori”. Maggiori rigidità anche per i reati sessuali.

A Las Vegas, dove converge la più grande massa di prostitute al mondo, fanno più o meno così. Evidentemente se ne intendono.

Quanto alla “morale cattolica” che certi sbandierano,  registriamo il dato storico di circa 20.000 prostitute a Roma, nel 1860, dato che i pellegrini sembra che cercassero servigi non solo spirituali …

 

Una Risposta a “Le prostitute invisibili”

  1. demata Maggio 17, 2007 a 2:58 PM #

    Visto che sembra che gran parte degli Italiani ed Italiane sono d’accordo sul mettere un punto su questa questione, visto che stavolta la Chiesa è più tollerante dello Stato laico e visto che NON se ne parla, è proprio corretto parlare di pregiudizi.
    Perchè non cercarli proprio in un certo veterofemminismo “alla Kate Millet” e tra le attuali “avanguardie retro-comuniste”?
    Se girate per la rete troverete tanti “giornali comunisti” con robe tipo:
    “Solo la rivoluzione proletaria si è posta il compito di aggredire le cause della prostituzione e quindi di debellarla definitivamente”. (http://www.che-fare.org/)
    “La conferenza delle donne comuniste (PRC) di Udine esprime la più decisa opposizione alle proposte recentemente formulate dal Ministro per la solidarietà sociale Livia Turco in materia di prostituzione. Tali proposte, verniciate di ambiguo progressismo, non fanno altro che riproporre alcune delle convinzioni più reazionarie che la destra in Italia ha alimentato a partire dall’approvazione della legge Merlin.” (http://www.marxismo.net/)
    “Il disegno di legge sulla riapertura delle «case chiuse» un progetto bacchettone e xenofobo basato sulla schedatura sul ricatto e sullo scrocco. Per la piena libertà della donna di decidere dove come quando e con chi stare.” (http://digilander.libero.it/rivoluzionecom/)
    Una volta si diceva che la Sinistra è dalla parte delle donne e che la Destra, invece, tanto maschilista. Leggendo i giornali di 100 anni fa sembrerebbe di si, oggi il contrario …

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: